Consumi e prestazioni: ecco come capire la classificazione delle caldaie

in
<strong>Consumi e prestazioni: ecco come capire la classificazione delle caldaie</strong>

Perché è importante conoscere la classificazione delle caldaie?

Tra i motivi che spingono all’acquisto di nuova caldaia c’è senz’altro l’esigenza di risparmiare sui consumi.

Se ti stai chiedendo come valutare l’efficienza energetica di questo elettrodomestico, sappi che conoscere la classificazione delle caldaie e imparare a leggere l’etichetta può esserti di grande aiuto.

Innanzitutto, devi sapere che, a partire dal 26 settembre 2015, i sistemi termici per la produzione di acqua calda e per il riscaldamento devono obbligatoriamente essere dotati di un’etichetta che ne attesti la classe energetica di appartenenza. Questa classificazione delle caldaie trova il suo riferimento nel regolamento EU n.811/2013.

Questa normativa ha inoltre stabilito che gli impianti debbano essere dotati di una doppia etichettatura: una applicata sul generatore di calore e l’altra sull’impianto (etichetta di sistema).

La prima etichetta viene applicata su caldaie, pompe di calore, scaldabagno, serbatoi per l’acqua calda e impianti di cogenerazione. L’etichetta di sistema, invece, fa riferimento a tutta la caldaia con i dispositivi di controllo annessi e ai pannelli solari. L’etichetta sul generatore di calore è applicata dal produttore, a differenza di quella sull’impianto che viene applicata dagli installatori o dai rivenditori.

La normativa stabilisce l’obbligatorietà dell’etichetta per tutti i prodotti impiegati per la produzione di acqua calda e per il riscaldamento fino a 70 kilowatt.

Etichetta energetica caldaia: ecco come imparare a leggerla

A volte si trascura l’importanza delle etichette energetiche, ma queste ci forniscono indicazioni importanti riguardo i consumi del nostro apparecchio.

Infatti, solo comprendendo queste specifiche possiamo capire i consumi della nostra caldaia e provare a risparmiare in bolletta.

La classificazione delle caldaie avviene per mezzo di lettere che vanno dalla A++, che indica la massima efficienza del prodotto, alla G, che indica l’efficienza più bassa e quindi i consumi massimi.

Cosa riporta l’etichetta sulla caldaia?

L’etichetta sul prodotto riporta tre informazioni fondamentali:

  • I dati su modello e produttore.
  • La classe energetica del prodotto e le sue funzionalità, indicate tramite diversi simboli: un radiatore per il riscaldamento, un rubinetto per l’acqua calda. Se si tratta di una caldaia mista, le lettere vanno da A+++ a D per il riscaldamento degli ambienti e da A+ a F per il riscaldamento dell’acqua. i vari simboli presentano delle frecce colorate dal verde al rosso, il verde indica la classe energetica migliore per efficienza, il rosso quella peggiore che porta a consumi maggiori.
  • I livelli di potenza sonora espressi in decibel, la potenza termica nominale in kW e la possibilità di effettuare una programmazione per la produzione di acqua calda. Nel caso sia un impianto a pompa di calore, non sarà indicata la potenza nominale in kW, ma la mappa europea divisa in tre fasce climatiche con diversi valori di potenza termica espressi nello stesso valore.

Come leggere l’etichetta di sistema?

Anche l’etichetta di sistema riporta importanti informazioni, tra cui:

  • Indicazioni su modello e produttore.
  • La classificazione energetica del generatore di calore principale.
  • La classificazione energetica indicata su una scala che va dalla A alla G.
  • Simboli che indicano i componenti collegati all’impianto ad esempio boiler, termoregolatori, collettori solari, generatore secondario.

Adesso che sai come leggere l’etichetta puoi comprendere qual è la classificazione delle caldaie in base all’efficienza energetica. Questa informazione è fondamentale se vuoi acquistare una caldaia a condensazione e puntare sul risparmio energetico.

Vuoi risparmiare sui consumi? Ecco perché acquistare una caldaia a condensazione

Passare a un modello di caldaia a condensazione non è mai stato così conveniente. Grazie agli incentivi fiscali, come quelli previsti dall’Ecobonus, potrai passare a un modello di Classe A, risparmiando fino al 65% sul tuo nuovo acquisto.

Sei indeciso e non sai come scegliere la caldaia? Se hai bisogno di consulenza specializzata o manutenzione per la tua caldaia, puoi rivolgerti a Domus Caldaie Riello: contattaci e ti forniremo tutte le informazioni di cui hai bisogno!